Assicurazione sui prestiti personali

L’assicurazione sui prestiti personali è una polizza, offerta dai finanziatori, che garantisce la tutela del beneficiario nell’eventualità si presentino circostanze personali o lavorative come infortuni permanenti, malattie, decesso e improvvisa disoccupazione che limitano o arrestano la produzione di reddito ( ovviamente l’assicurazione ogni qualvolta effettua i dovuti e rigorosi controlli in merito a tali eventi). 

Le condizioni e i vincoli assicurativi sono molteplici e possono variare in relazione alle varie assicurazioni e alle circostanze che rientrano o meno nella copertura.

E’ necessario che il soggetto richiedente si informi in modo dettagliato dei rischi che vuole prevenire, assicurandosi che non abbia già attuato la copertura mediante un’altra assicurazione. 

Particolare importante, da tener presente nel momento in cui il soggetto si appresta a stipulare un contratto assicurativo, è quello di scrutare la polizza in ogni suo punto senza farsi influenzare dai tassi d’interesse perché non sempre le assicurazioni con i tassi minori sono le più convenienti.

Le assicurazioni sul prestito personale possono, nella maggior parte dei casi, risultare molto utili, nonostante lo scetticismo (soprattutto dal punto di vista economico) che le circonda. 

La polizza che salvaguarda un prestito diventa fondamentale soprattutto nel caso in cui il beneficiario abbia ricevuto un prestito consistente, in modo da garantire la giusta tranquillità e sicurezza. Nel caso di piccoli prestiti, invece, e sconsigliabile affidarsi ad un’assicurazione perché sarebbe un esborso superfluo di denaro.



Fai conoscere questo articolo:

    19 Commenti su Assicurazione sui prestiti personali

    1. Salve,

      ci dispiace per la sua situazione comune a molte altre famiglie. Ma per capire quali altri documenti deve inviare non deve parlare con noi ma direttamente con l’assicurazione presente nel suo contratto, con consumit.

      in bocca al lupo

    2. maddalena // 12 aprile 2013 a 06:36 //

      qualche anno fa è stato fatto un prestito dove l assicurazione era talmente alta che ora ci si ritrova ad aver fatto un prestito di 20000 euro ma a pagare per altri 10 anni 500 euro al mese(un mutuo quasi), c’è possibilità di uscirne in tutto ciò?sappiamo che l’ errore è stato nostro a non informarci abbastanza, ma è legale da parte di un’ agenzia di prestito fare dei prestiti di questo genere?
      grazie

    3. @maddalena: le consiglio di rivolgersi ad un buon avvocato.

    4. buongiorno cerco aiuto mia moglie è intestataria di un prestito personale fatto con Poste italiane a maggio l’anno scorso è stata licenziata per esubero di personale.Ora dopo aver fatto richiesta all’assicurazione di bloccare il prestito e avendo mandato tutti i documenti corretti l’agenzia rifiuta il blocco perchè lei doveva lavorare per almeno sei mesi all’interno dell’anno (personalmente mi sembra una clausale falsa e fittizzia) é possibile una causale del genere ma sopprattutto visti i requisiti dell’agenzia è possibilie fermare il pagamento dell’assicurazione e il rimborso su quelli che abbiamo pagato?

    5. salve. mi chiamo giuliano e ho stipulato un finanziamento con la santander per l’acquisto di un’ auto pagando un premio aggiuntivo perchè la compagnia si impegnasse a pagare le rate in c aso di sinistri tra cui anche la perdita di lavoro per un massimo di 12 mesiNon ci sono clausole che citano la mobilità.Bene, io sono stato posto in mobilità il 14/01/2011 e non ho comunicato tempestivamente l’accaduto non ricordandomi più dell’assicurazione a cui avevo diritto.Ho comunicato alla compagnia in giugno 2013 l’accaduto e la stessa mi ha risposto che non ho più diritto per il decorso dei termini di danuncia.Io vorrei gentilmente sapere come funziona in questo caso che c’è la mobilità che copre un periodo che va dal 14/01/2011 al 14/01/2015 oltre ai vari slittamenti che mi spettano in caso di impieghi saltuari (come è già successo, visto che ho lavorato dall’11/11/2011 al 13/05/2012 interrotto fino al 14/06/2012 per poi ripartire a lavorare fino all’11/04/2013 ed ora nuovamente in mobilità).Vada per il primo periodo che non ho comunicato, ma per tutti gli altri a venire?Cosa mi suggerisce di fare?Sia più gentile del solito, mi dica che ho speranze!

    6. giovan battista // 26 luglio 2013 a 21:44 //

      ho rinnovato un prestito attraverso la cessione del quinto della mia pensione, sottoscrivendo il costo di assicurazione, ora da pochi giorni mi è stato diagnosticato un tumore, con una stima di vita non superiore a 3-4 mesi.
      Mia moglie avrà diritto alla riversibilità, circa il 60% delle 2.200 € mensili + 13°.
      Con la mia morte si estingue la rata del quinto che pago mensilmente, pari a 428€, o continuerà ad insistere sulla quota di reversibilità spettante a mia moglie?

    7. monica // 1 agosto 2013 a 15:02 //

      Salve, mio suocero e’ deceduto poche settimane fa’ aveva una carta aura della findomestic e ad oggi debitore con questa compagnia di 4.500 eur. aveva 78 anni. ho mandato tutta la documentazione all’assicurazione che lui pagava regolarmente ad ogni bollettino ma loro dicono che non possono risanare il debito in quanto il cliente aveva superato la soglia dei 70 anni? perche’ non hanno avvertito 8 anni fa’ che fare?

    8. @monica: ti consiglio di rivolgerti ad un buon avvocato
      @giuliano: ti consiglio di far valutare il tuo contratto ad un commercialista di fiducia o ad un avvocato
      @giovan battista: mi dispiace davvero per la tua situazione fisica, è davvero brutto sapere di avere pochi mesi di vita. La tua situazione penso che sia complicata anche per l’assicurazione e quindi ti consiglio fin da subito di rivolgerti ad un avvocato al fine di poter assicurare a tua moglie una vita senza il peso di tale debito.

    9. Salve.Ho stipulato un’assicurazione per perdita di impiego e morte insieme ad un mutuo con BNL.Ora ho perso il lavoro.Non sono un cattivo pagatore, anzi tuttora pago le rate, ma ora vorrei usufruire della polizza.Mi richiedono la busta paga del giorno di stipula. Allora ero in mobilità ma il mutuo mi è stato concesso perchè le buste si riferivano a mesi precedenti.Posso usufruire della polizza?Che tipo di controlli fanno?
      Grazie

    10. Salve ho un finaziamento dal 2008 e mi rimane l’ultimo anno purtroppo la mia azienda per motivi di crisi mi a ridotto le ore lavorative da40 ore a 24 ore settimanali ovviamente si e ridotto lo stipendio a 850 euro al mese ora sono in dificolta a pagare la mia rata Di 300 euro io quando ho stipulato questo: contratto mi sono avalso dell’assicurazione, vorrei sapere se rientro in quella categoria di; perdita di lavoro e far valere l’assicurazione perche non riesco piu appagare .grazie di tutto

    11. vincenzo // 3 novembre 2013 a 16:59 //

      salve, mi chiamo Vincenzo le volevo chiedere come bisogna fare per rivalersi sull’assicurazione di un mutuo casa che scade a giugno 2014. Ho saputo da poco che potrei rifarmi sull’assicurazione, anche se è rimasto poco da pagare ma se mi tocca perche no, sono stato riformato per motivi di salute il 1°luglio c.a. dalla c.m.o. di bari rientro nei casi di Invalidità Permanente? Come mi devo muovere? grazie vincenzo.

    12. @santo: dipende dal vostro contratto di assicurazione, consiglio di leggere le clausole o contattare l’assicurazione
      @vincenzo: anche in questo caso è necessario valutare il contratto assicurativo.

    13. Salve,
      ho stipulato nel 2012 un contratto di finanziamento per l’acquisto di un veicolo. Sono rimasto senza lavoro da maggio 2013. Non mi ero accorto purtroppo che col finanziamento era prevista l’assicurazione. Ho chiamato l’assicurazione ma sono vaghi, non mi mandano il modulo da compilare e non mi dicono quali documenti dovrei inviare. Non sono molto esperto quindi vorrei sapere se mi rivolgo all’avvocato per farli contattare da lui le spese legali le pagherà anche l’assicurazione? grazie in anticipo

    14. @Marco: se la tua causa di perdita di lavoro rientra tra quelle previste per accedere alla copertura assicurativa, allora puoi agire anche tramite avvocato. Naturalmente le spese iniziali dovrai sostenerle in prima persona per poi attendere l’esito dell’eventuale concordato o causa

    15. Grazie per la risposta. Purtroppo ho perso il lavoro prima dei 12 mesi previsti dal contratto di finanziamento, e non mi attivano la polizza. Così mi hanno detto al telefono.

    16. Salve, avrei cortesemente bisogno di una info. Alcuni anni fa ho contratto una polizza con un gruppo assicurativo contro la perdita di impiego ed altre tutele a garanzia del mutuo; nelle condizioni della polizza si cita che questa non copre in caso di “licanziamento per volontà dell’assicurato”: poichè la mia azienda non mi paga gli stipendi ormai da 3 mesi e naviga in cattive acque, se do le dimissioni per giusta causa (mancata retribuzione appunto) posso usufruire del rimborso delle rate del mutuo visto che sono costretta a licenziarmi? grazie. marina

    17. @marina: non puoi usufruire se ti licenzi tu. Fatti licenziare da loro.

    18. Matteo // 17 marzo 2014 a 19:27 //

      Ciao a tutti…
      nel 2008 ho richiesto una carta di credito alla Fiditalia, Eureka, dopo tanti anni e interessi altissimi devo ancora pagare 1800€ su 3mila richiesti, mi era stata consentita senza avere un lavoro a tempo indeterminato. A febbraio 2013 ho avuto un infortunio e a Maggio non mi e’ stato rinnovato il contratto, avendo preso la disoccupazione ho pagato avanti le rate, ma ora sono senza lavoro ne disoccupazione….Dovrei avere la Proxilia assicurazione, ma se li contatto per mail a fiditalia e proxilia non ricevo risposta.
      Mi sono trasferito all’estero e non riesco a contattarli in altri modi al momento. cosa devo fare? grazie mille

    19. Marco // 30 marzo 2014 a 09:51 //

      Buon giorno
      Vorrei sapere sè possibile.
      Io nell,anno 2009 hò chiesto ed ottenuto un prestito dalla Posta coperto da polizza assicurativa che copra, perdita di lavoro, malattia, morte l’impporto finanziato.
      In maggio 2013 perdo il lavoro (licenziato con data 31/05/13) causa chiusura dell’azienda. Faccio domanda di disoccupazione che mi viene concessa. Il 29 luglio mi viene proposto un lavoro che purtroppo non finisce con un assunzione e termina il 31/08/13.
      L’indennita di disoccupazione non ne risente infatti è solo sospesa il tempo del lavoro svolto per continuare dal 01/09/13, l’indennità mi verra corrisposta fino a fine maggio 2014.
      Io chiedo alla posta di poter sospendere le rate del finanziamento che io hò continuata sempre a pagare regolarmente a partire daq giugno 2014 fino ad un eventuale nuovo lavoro. Mi rispondono che io all’atto della sottoscrizione del finanziamento hò stipulato un assicurazione che copre tale evento (lka disoccupazione).
      Io chiedo di poter usufruore di questa assicurazione inviando i documenti richiesti (lettera licenziamento, Storico dell’ufficio impiego, busta paga all’atto della sottoscrizione del prestito, busta paga al momento del licemnmziamento).
      L’assicurazione mi risponde che non sono tenuti a risarcire alcunchè in quanto i hò interroto la disoccupazione il 29/07 ovvero prima di 60 giorni dal primo licenziamento e poi di non aver lavorato almeno per 90 giorni dopo tale evento.
      Continuano a percepire le rate comprensive dell’assicurazione per coprire che cosa, visto che sul contratto di stipula con la posta vi è solo una casella barrata che dice che l’assicurazione copre in caso di perdita di lavoro, malattia, incidenti e morte dell’assicurato senza alcuna specifica a clausole di alcun genere.
      Cosa devo fare per venirne a capo visto che giugno si avvicina ed io non avrò più con che cosa pagare le rate.(Non vorrei pewrdere la casa, visto che mi rimane solo più quella)
      Ringrazia per una cortese risposta.
      Cordiali saluti.
      Marco Renzetti

    1 3 4 5

    Scrivi un commento

    L'indirizzo email non sarà pubblicato.


    *



    *